IL FILO DELL’ORIZZONTE

Di  |  0 Comments

Sulla storia recente del nostro paese non c’è nulla da dire, se non la verità.

IL FILO DELL’ORIZZONTE

scritto da Biagio Pelligra, Gianfranco Isernia e  Lavinia Anselmi,  ha ottenuto il fondo di sviluppo sceneggiatura dal Mibac Cinema

Lavinia Anselmi è diplomata alla Cometa

CONDIZIONE

Un uomo solo,
chiuso nella sua stanza.
Con tutte le sue ragioni.
Tutti i suoi torti.
Solo in una stanza vuota,
a parlare. Ai morti.
Giorgio Caproni, Finzioni.

non sento niente no adesso niente no
non c’è tensione non c’è emozione
nessun dolore
nessun dolore
Lucio Battisti, Nessun dolore, 14 ottobre 1978,   Sette  mesi dopo il rapimento di Aldo Moro, Cinque  mesi dopo la sua uccisione

Per me non esiste altro che ciò che non esiste
Shakespeare Macbeth

a muntä l’àse gh’é restou Diu
u Diàu l’é in çë e u s’è gh’è faetu u nìu
Fabrizio de André, Creuza de ma, 1984

Il filo dell’orizzonte, di fatto, è un luogo geometrico, perché si sposta mentre noi ci
spostiamo. Il filo dell’orizzonte è dentro i nostri occhi.
Antonio Tabucchi, Il Filo dell’orizzonte, 2002


Scuola di Teatro Roma | Come Iscriversi