Il Teatro Europeo di oggi alla Scuola della Cometa.

Di  |  0 Comments

Un ciclo di incontri dedicati agli allievi dei due Trienni, del Corso Base e del Corso Avanzato, nella sede della Scuola della Cometa, a Roma. Oggetto di indagine dei nostri incontri sono il linguaggio,  la scrittura, i sentimenti.

FABRIZIO ARCURI E L’ACCADEMIA DEGLI ARTEFATTI.

Quarto e ultimo Incontro,  il 28 aprile del 2016.
alle 16.00.

L’ultima sua produzione, il Candide di Mark Ravenhill, selezionato dalla rivista Hystrio  tra i migliori  dieci spettacoli.

arcuri

Fondatore, direttore artistico e regista di tutte le produzioni di Accademia degli artefatti. Co-direttore artistico del Teatro della Tosse di Genova per il triennio 2011 – 2013 e consulente alla programmazione per il 2014/15. Dal 2009 al 2012 cura il festival internazionale PROSPETTIVA per lo Stabile di Torino (Premio Ubu 2011). Dal 2009 è regista del Festival Internazionale delle Letterature di Massenzio. Dal 2006 è direttore artistico del festival SHORTTHEATRE. Ha lavorato come regista assistente di Luca Ronconi dal 2005 al 2008. Premio della critica 2010 con SPARA/TROVA IL TESORO/RIPETI. Nel 2011, Premio Hystrio alla regia. Nel 2012 regista per il Teatro Stabile di Torino di FATZER FRAGMENT, in coproduzione con Volksbune di Berlino. Nel 2014 è stato curatore e regista del progetto del Teatro di Roma, RITRATTO DI UNA CAPITALE.

Insieme a Lisa Ferlazzo Natoli che ha aperto il nostro ciclo di incontro, parlerà della drammaturgia contemporanea Europea. Sarà presente Matteo Angius.

Fabrizio e Matteo insegnano alla Cometa.

 

Prima di Fabrizio, PRIMO INCONTRO della serie.

LISA FERLAZZO NATOLI

casadargillaok

Il 18 Febbraio Lisa Ferlazzo Natoli, con Alice Palazzi, Maddalena Parise, Anna Mallamaci e Fortunato Leccese sono venuti a trovarci a scuola  per parlare dell’arduo cammino del Lear di Edward Bond.

Uno studio rigoroso da parte della regista che l’ha portata in UK, ad incontrare il drammaturgo. Il racconto della messa in scena del Lear è divenuto anche il racconto dell’incontro con il suo autore.

Lisa Ferlazzo Natoli esordisce alla regia con le Tre sorelle di Cechov; è regista e interprete al Roccella Jazz Festival de Il canto d’amore e di morte dell’Alfiere; a RomaPoesia di Gente dal Ponte, dedicato alla Szymborska, su musiche di Gianluca Ruggeri; scrive e dirige La casa d’argilla per Teatro Due di Parma e Il Libro delle Domande per il Festival Garofano Verde. In questi anni nasce la compagnia lacasadargilla, da cui tutti muoveranno tutti i nuovi progetti.  Esordisce nella lirica con La Bella Dormente nel Bosco di Ottorino Respighi; con il Teatro Vascello e il Centro Internazionale la Cometa dirige Ascesa e rovina della città di Mahagonny e Foto di Gruppo in un interno  per ZTL / RomaEuropa. Progetta e dirige, con la compagnia e con Ruggeri, per il Teatro di Roma, gli spettacoli musicali del Festival Urania. Il Napoli Teatro Festival Italia nel 2010 le commissiona una riscrittura di Ascesa e rovina della città di Mahagonny dedicata alla città di Napoli. Per il Festival Contemporanea di Segni scrive e interpreta, sempre accanto a Ruggeri, Les Adieux parole salvate dalle fiamme, intorno alla poesia russa.

Anna e Fortunato hanno studiato alla Cometa. La Casa d’Argilla vi insegna stabilmente. Tutta quanta.

MANUELA CHERUBINI

MANUELACHERUBINI

Secondo Incontro: La Drammaturgia Contemporanea Spagnola. Juan Mayorga.

7 aprile 2016.  Manuela Cherubini, traduttrice e regista. Ha tradotto in Italia Rafael Spregelburd e Juan Mayorga.

Manuela è laureata in Storia, da diversi anni collabora con il C.R.M. (Centro Ricerche Musicali) di Roma, approfondendo l’indagine sulla relazione fra Arte e Scienza. Collabora con Marco Baliani, Maria Maglietta e José Sanchis Sinisterra. Con quest’ultimo approfondisce la relazione tra Filosofia della Scienza e teatro.
Nel 2001 fonda PsicopompoTeatro, con Luisa Merloni e Patrizia Romeo, dove prosegue l’indagine sulla drammaturgia contemporanea. È autrice, insieme al drammaturgo Davide Carnevali dello speciale del Patalogo 2008 Nueva hispanidad, Ubulibri.
Traduce, dirige e collabora all’edizione di opere di Juan Mayorga, Rafael Spregelburd, Javier Daulte e Daniel Veronese. Hamelin, di Juan Mayorga (Premio Ubu 2008 come miglior opera straniera); Criminal, di Javier Daulte; Musica rotta di Daniel Veronese.
Traduce e cura l’edizione de “L’Eptalogia di Hieronymus Bosch” di Rafael Spregelburd (Ubulibri 2010), di cui mette in scena La stravaganza (2008), Il panico e L’inappetenza (2009), La modestia (2010). Traduce e dirige la teatronovela Bizarra di Rafael Spregelburd (Premio Ubu 2010 come miglior opera straniera), nelle due edizioni: per il Napoli Teatro Festival e il Teatro Bellini (giugno 2010) e nella versione indipendente a Roma (ottobre-dicembre 2010, gennaio 2011), in collaborazione con Fattore K di Giorgio Barberio Corsetti e Angelo Mai.
Nel 2012 è chiamata a dirigere con Rafael Spregelburd la Nouvelle Ecole des maitres, il più prestigioso master europeo di formazione per attori, in Italia, Francia, Belgio e Portogallo.

 

FAUSTO PARAVIDINO

 PARAVIDINO

Terzo Incontro

Venerdi 15 aprile è venuto a parlare con noi Fausto Paravidino.

Grazie a Giulia Taglienti.

Nato a Genova nel 1976, Fausto Paravidino vive prevalentemente a Roma e ha sempre fatto l’attore. A 19 anni inizia a frequentare la “Scuola di Recitazione” del Teatro Stabile di Genova, si trasferisce poi a Roma dove continua a recitare in teatro, cinema e televisione e comincia a scrivere commedie – Trinciapollo, Gabriele (con Giampiero Rappa), 2 Fratelli, La Malattia della Famiglia M, Natura Morta in un Fosso, Noccioline (per il progetto “Connection” del National Theatre, London), Genova 01 (per il Royal Court, London), Morbid, Exit, Il Caso B, Il Diario di Mariapia, I Vicini (per il Théâtre National de Bretagne, Rennes) – che vengono rappresentate in tutta Europa e vincono numerosi premi.
Inoltre, traduce dall’inglese e scrive programmi per Radio 2 e Radio 3.
Suoi spettacoli commissionati all’estero sono: Nuts | Noccioline, testo commissionato dal Royal National Theatre per il progetto “Connection” (London, 2001), pubblicato da Faber and Faber; Genoa 01, testo commissionato dal Royal Court Theatre (London, 2001), andato in scena in forma di rehearsal reading per la regia di Simon McBurney al Royal Court Theatre – Jerwood Theatre Downstairs (London, febbraio 2002); Les Voysins | I Vicini testo inedito commissionato dal Théâtre National de Bretagne (Rennes, 2012); They were in my field per il Royal Court Theatre (London, 2013).
In Europa dirige: Mariapias dagbok | Il Diario di Mariapia (Kungliga Dramatiska Teatern – Dramaten, in collaborazione con IIC Stockholm, Stockholm, 2010); mise en espace de La Maladie de la Famille M | La Malattia della Famiglia M (Comédie Française – Théatre du Vieux Colombier, Paris, 2011/2013; debutto a Vieux Colombier, gennaio 2011; ripresa gennaio 2013, Théâtre Centquatre, Paris, e tournée in Francia).
I suoi testi sono rappresentati in Argentina, Belgio, Brasile, Cile, Danimarca, Francia, Germania, Grecia, Lussemburgo, Olanda, Portogallo, Romania, Serbia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Taiwan, USA.

In Copertina. Fragments of Life di Elena Kollatou


Scuola di Teatro Roma | Come Iscriversi