Sublimazione Inversa

Di  |  0 Comments


 domenica 1 novembre | h. 18.30Sublimazione Inversa
di e con Evelin Facchini, Elisa Di Francesco

Poco più di cento sono gli elementi che formano le cose. Dall’universo ad una sedia, da una stella al corpo umano, tutto è costituito da sostanze che si combinano tra loro. Poco più di un centinaio, e probabilmente non siamo a conoscenza che di una parte di essi. I nostri sensi percepiscono queste sostanze come morte; eppure è il loro interagire, il loro combinarsi, il loro disgregarsi, annullarsi, consumarsi per poi riemergere in nuova forma, a renderle più vitali della vita stessa che –a volte- generano.
Sublimazione Inversa, nato dall’incontro di Evelin Facchini (danzatrice e coreografa) ed Elisa Di Francesco (attrice), ha come riferimento di base “Le Affinità Elettive” di Goethe. Non solo le sostanze sembrano dotate di vita propria; esse addirittura in alcuni meravigliosi casi, sembrano scegliersi tra di loro, nonostante siano appartenenti a composti chimici già esistenti: sciolgono il legame a cui appartenevano per formarne uno nuovo, liberando gli elementi precedentemente legati a loro, che si legheranno nuovamente.
Elisa è diplomata alla Cometa

 


Scuola di Teatro Roma | Come Iscriversi