CROWD. AMORE DI DONNA

Di  |  0 Comments

CROWD è una rubrica che propone i crowdfunding dei nostri diplomati.

Amore di Donna è stato selezionato e sarà in scena al teatro Studio Uno dal 24 al 27 maggio 2018.

 

COME NASCE IL PROGETTO

“Ho avuto tutto mi è mancato solo quello, l’amore di donna”

Cosi si conclude l’intervista che Maria, la nonna di Jessica ci ha regalato, e da queste parole è nata l’urgenza di voler raccontare la sua/nostra storia, con tutte le contraddizioni, le domande, i punti oscuri e gli irrisolti.

È il racconto di una donna che ha subito, che ha superato e che ha attraversato tanti mondi, ai quali vogliamo dare voce per parlare anche un po’ di noi.

Il mondo della famiglia e delle sue relazioni, della solitudine, dell’amicizia, dell’inadeguatezza, il mondo del corpo…

Ci interessa raccontare questa storia scivolando dentro questi mondi, che appartengono a nonna Maria e non solo e lo vogliamo fare attraverso il teatro.

L’incontro con Tamara Bartolini, che sarà la nostra tutor alla drammaturgia ha reso possibile una scrittura, personale e densa.

Abbiamo dato vita ai primi 10 minuti di questo racconto, nel giugno del 2017 partecipando alla rassegna “Pillole” indetta dal Teatro Studio Uno di Roma.

La sfida era quella di portare in scena un assaggio di quello che poi sarebbe stato lo spettacolo completo.

Fortunatamente “Amore di Donna” è stato selezionato e sarà in scena al teatro Studio Uno dal 24 al 27 maggio 2018.

Ma abbiamo bisogno di voi!!!

SI MA DI CHE COSA PARLERA’ LO SPETTACOLO?

La storia di Maria è un pretesto, per portare a noi il suo vissuto che attraversa quasi un secolo di storia italiana.

Parleremo di memorie, come frammenti di uno specchio infranto, di sogni e di desideri, di rimpianti e di compromessi cercando di rifuggire la retorica malinconica del passato.

Questa storia è il giusto punto di partenza per interrogarci sulla nostra esistenza; un modo per guardarci più da vicino grazie al teatro che permette con la sua complessa semplicità di essere universale.

È un lavoro che indaga la costruzione e la perdita dell’identità dell’uomo che da piccoli si pensa di costruire e che poi col diventare grandi si pensa di aver perso.

 

“Mi guardo bambina e cerco un indizio, una traccia della donna che sarei diventata. Forse quello che diventiamo lo siamo già da subito.”

 

La mancanza è un tema che ci è molto caro. Ci siamo chiesti cosa fosse e con una risata amara ci siamo resi conto di quanto siamo ricchi di mancanze pur avendo tutto.La scena vedrà protagoniste due attrici, Jessica e Arianna, che sarà anche musicista con il suo organetto, personaggio aggiunto e impersonificatore di tempi e luoghi.

Il nostro intento è quello di lavorare su diversi piani narrativi, quello del personaggio che è in balia degli eventi, quello del narratore che li racconta, e quello delle attrici in quanto donne, portatrici di desideri e mancanze, proprio come Maria. Infine il piano dello spettatore cercando di far emergere il suo punto di vista.

A cosa serviranno i fondi ?

Dato che siamo una compagnia indipendente, quindi senza agevolazioni istituzionali, ognuno di noi investirà personalmente su questo spettacolo tempo e denaro. Ma i costi di una produzione teatrale, seppur volti a limitare ogni spreco sono alti, costumi, scenografia, luci, Siae, sala prove, dramaturg, tasse, tasse, tasse… Uno dei nostri obiettivi è quello di alzare la qualità del lavoro, e il crowfounding è per noi un valore aggiunto che possiamo dare allo spettacolo, identificandoci in un ambito professionale.Visita

The Ghepards

Facebook The Ghepards Teatro

Facebook Jessica Granato Attrice

FJessica Granato, Aruanna Barbieri, Riccardo Marotta si sono diplomati alla Cometa

crowdfunding su https://it.ulule.com/amore-di-donna/


Scuola di Teatro Roma | Come Iscriversi